“Come aveva promesso per bocca dei profeti”

Due testi di don Alberto Altana

Provare a condividere, dopo 20 anni dalla sua nascita al cielo, questi due testi
di don Alberto non è un opera nostalgica.
È il riconoscere che la parola dei profeti, se è riferita a un contesto storico particolare,
mantiene anche una sua forza, una sua efficacia ben oltre il “momento”
nel quale essi vivono.


Accade, come attesta la Scrittura, che essi richiamano alla conversione quando
il popolo si allontana dalla alleanza con il Signore. Esortano alla speranza
quando, a causa dell’infedeltà, il popolo ne subisce le conseguenze.
Nella vita di don Alberto questo è stato tanto più vero quanto più ha incarnato,
come i profeti, la debolezza e la fragilità, lasciando che fosse e, speriamo sia,
la Parola a manifestare la sua forza nella fragilità.
Inoltre, nei profeti, il loro essere plasmati dalla Parola è un evento che si manifesta
in gesti che ne rivelano ancora di più l’efficacia.
Nella vita di don Alberto questi gesti sono stati il frutto di una immedesimazione
totale e totalizzante con i più poveri. Non sono stati principalmente gesti
simbolici, ma gesti che hanno rivelato l’amore e la misericordia del Signore
che salva.
L’apice di questo sono stati gli ultimi anni della sua vita. Dei grandi profeti
non viene descritta la fine. In don Alberto l’abbiamo colta come un inizio di
chi, nella vita, ha lasciato fare al Signore amando fino alla fine.

Leggi tutto il testo in pdf:
Come_aveva_promesso_per__bocca_dei_profeti

Pubblicato in Info | Commenti disabilitati su “Come aveva promesso per bocca dei profeti”

LA PLASTICA… DALLA CULLA ALLA TOMBA

Molti di noi oggi, al di là di ogni età, cultura, latitudine, religione, restano emotivamente, mentalmente, fisicamente colpiti dal fenomeno dei cambiamenti e stravolgimenti climatici, ma non solo, in corso nella storia del pianeta. La cosa più sconvolgente è stato sapere che tutto ciò dipende proprio da noi, dall’attività dell’homo sapiens. E ciò ha creato un diffuso senso di urgenza e di paura, un misto di incredulità e di impotente sgomento. Chi ha visto Antropocene (epoca dell’uomo  che si impone e si antepone a tutto), si sarà forse chiesto : chi è il centro, l’uomo o il pianeta? Da dove viene il maggior pericolo, dal potere dell’uomo o dalla violenza della natura? E ancora : gli esseri umani fanno parte della natura o ne sono fuori, considerandosi gli unici “soggetti” padroni della natura, considerata “oggetto” insensibile da soggiogare e sfruttare, non soggetto vivente con cui interagire?…Domande  non più di astrale filosofia, ma di sofferta prassi quotidiana!

L’incontro di domenica 23 febbraio a Bagno con il Dr Maurizio Bonuomo, esperto di livello internazionale sulle materie plastiche che negli ultimi cento anni hanno invaso e stravolto la vita dell’uomo e del pianeta, ci aiuterà, “in modo ragionato e dialogico” a meglio conoscere il nostro ecosistema e il nostro ruolo, tra presente e futuro.

Don Emanuele Benatti

Pubblicato in Info | Commenti disabilitati su LA PLASTICA… DALLA CULLA ALLA TOMBA

L’ORIZZONTE DELLA SPERANZA

Veglia della memoria

 

Pubblicato in Info | Commenti disabilitati su L’ORIZZONTE DELLA SPERANZA

Tempo di purificazione

Per la festa della Madonna di Lourdes dell’11 febbraio p.v. tutta la Chiesa ricorda l’apparizione di Maria Santissima in Francia tanti anni fa. Una apparizione in cui Maria chiede ad una ragazza di nome Bernardette preghiera e penitenza. Una richiesta che richiama tanto l’inizio della vita dei santi. Pensiamo a San Francesco che iniziando una vita nuova la chiama “vita di penitente”. Continua a leggere

Pubblicato in Info | Commenti disabilitati su Tempo di purificazione

Fin dal principio
lo Spirito e il Verbo
deliziano il Padre:
la creazione, in tripudio,
emerge dal caos,
vestendo germogli.

Dal cuore del tempo
lo Spirito e il Verbo
deliziano il Padre:
Maria, gestante,
dà carne alla Luce,
stillando fragranza.

Allora e ancora
lo Spirito e il Verbo
deliziano il Padre:
la Stella e il Bimbo
eludono gli empi,
mostrando la via.

Da sempre e per sempre
lo Spirito e il Verbo
deliziano il Padre:
l’umana marea,
con passo di croce,
lottando, cammina.

di Don Emanuele Benatti

Oss.: Vorrei far capire che tutto nasce nel mistero dell’amore trinitario che continuamente, a volte straordinariamente (come nell’Incarnazione), si riversa sul mondo. E se costituisce l’inizio, sostanzierà anche il compimento. L’ultima strofa, dai toni pre-pasquali, va letta in quest’ottica… Grazie!
Don Emanuele

Pubblicato in Info | Commenti disabilitati su

La fedeltà al carisma dell’Istituto e il nostro impegno di promozione del rinnovamento ecclesiale, per la salvezza di ogni persona

I Servi della Chiesa ringraziano Dio
per il dono della loro vocazione,
e gli chiedono la grazia di perseverare in essa
fino al giorno del congiungimento definitivo ed eterno
con lo Sposo Divino, il nostro Signore Gesù Cristo.
art. 85 delle Costituzioni

 In occasione del 20 esimo della salita al cielo di don Alberto Altana pubblichiamo una sua riflessione del 1990: “La fedeltà al carisma dell’Istituto e il nostro impegno di promozione del rinnovamento ecclesiale, per la salvezza i ogni persona”: Continua a leggere

Pubblicato in Info | Commenti disabilitati su La fedeltà al carisma dell’Istituto e il nostro impegno di promozione del rinnovamento ecclesiale, per la salvezza di ogni persona

Il Signore ci chiama…

Attraverso i fatti e le circostanze, i fratelli e le sorelle, i superiori e i piccoli, la sua
parola che apre alla fede per intendere e dire di Si al Signore che ci chiama a seguirlo ed ad
essere testimoni del suo amore che si fa servizio. Un servizio che ci spinge alla fedeltà agli
impegni presi e alla umiltà nel rispondere sempre dove la Chiesa ci manda.
Vi invito a riflettere su questi temi in questo Avvento che inizia… Continua a leggere

Pubblicato in Info | Commenti disabilitati su Il Signore ci chiama…

Inaugurazione Ferme Ecole (azienda agricola) di Manakara.

Nell’immagine: la statua di San Francesco d’Assisi, realizzato in legno e ricoperto vernice color bronzo. Nella foto sono presenti il gruppo dell’associazione “Amici del DonGio” e Luciano.

di Lorenzo, volontario laico in Madagascar

Piccola presentazione della Ferme Ecole St. Francois d’Assise: Nata su terreno della Diocesi di Farafangana, la Ferme Ecole è un centro dove oggi vengono coltivazione di spezie, ortaggi e vengono allevati diversi capi di animali. I beneficiari del progetto
sono persone semplici o povere comunque in difficoltà.In questo Centro l’uomo e la donna sono ugualmente pagati, aspetto non scontato per il Madagascar. Continua a leggere

Pubblicato in Info | Commenti disabilitati su Inaugurazione Ferme Ecole (azienda agricola) di Manakara.

La speranza dei poveri non sarà mai delusa

III GIORNATA MONDIALE DEI POVERI

Domenica XXXIII del Tempo Ordinario
17 novembre 2019

1. «La speranza dei poveri non sarà mai delusa» (Sal 9,19). Le parole del Salmo manifestano una incredibile attualità. Esprimono una verità profonda che la fede riesce a imprimere soprattutto nel cuore dei più poveri: restituire la speranza perduta dinanzi alle ingiustizie, sofferenze e precarietà della vita.

Il Salmista descrive la condizione del povero e l’arroganza di chi lo opprime (cfr 10, 1-10). Invoca il giudizio di Dio perché sia restituita giustizia e superata l’iniquità (cfr 10, 14-15). Sembra che nelle sue parole ritorni la domanda che si rincorre nel corso dei secoli fino ai nostri giorni: come può Dio tollerare questa disparità? Come può permettere che il povero venga umiliato, senza intervenire in suo aiuto? Perché consente che chi opprime abbia vita felice mentre il suo comportamento andrebbe condannato proprio dinanzi alla sofferenza del povero? Continua a leggere

Pubblicato in Info | Commenti disabilitati su La speranza dei poveri non sarà mai delusa

Volontari nel mondo, mettiamoci in cammino

Per aprire lo sguardo alla missione, al servizio e al volontariato internazionale

Leggi il volantino -Volontari nel mondo-

Pubblicato in Info | Commenti disabilitati su Volontari nel mondo, mettiamoci in cammino